Aln 668 ASN

di Carlo Maldifassi
Laboratorio/Modelli
Da tempo avevo nel cassetto due kit in resina di ASN (di Carlo Maldifassi) che per inesperienza non ho mai assemblato, ma Finalmente mi sono deciso a metterci mano.
assemblaggio telaio di allontanamento
  • Piegare il telaio di allungamento senza rimuovere le "parti da eliminare dopo la piega"
  • Saldare all'interno del telaio di allungamento le due lastrine di rinforzo
  • Piegare la culla del motore
  • Saldare la culla del motore al telaio di allontanamento
  • Verniciare il telaio di nero
tagliare a metà il telaio
  • Misurare il telaio per tagliarlo a metà
  • Il telaio originale appare in questo modo
  • Rimuovere le zavorre ai lati del motore
  • Rimuovere il motore
  • Rimuovere la zavorra sotto il motore
  • Conservare i pezzi rimossi per il riassemblaggio
  • Dividere a metà il telaio
Riassemblare il telaio
  • Incollare il telaio di allungamento con la culla motore e al telaio tagliato
  • Collegare i cavi di alimentazione dei binari alle lamelle
  • Far passare i cavi dei carrelli sotto la culla del motore
  • Far passare i cavi del motore sotto la culla del motore
  • Verificare che il telaio modificato entri nella cassa in resina
cablaggio e motore
  • Tagliare due tubetti di rame da 1mm di diametro interno
  • Verificare la distanza tra il pignone dei carelli e il motore e tagliare i tubicini della misura corretta a patto di rispettare la misura di 140/141 mm tra le traverse dei respingenti
  • Inserire nei tubi i perni in plastica tagliati dalla vecchia motorizzazione ed inserirli nel mozzo del motore e nel pignone dei carelli
  • Rimontare i pesi sul telaio e verificare che non intralcino la motorizzazione
Stucatura e preparazione della cassa
  • Tagliare due tubi da 1 mm, saldarli su una lastrina di ottone e sostituire i fanali della motrice
  • Ho rimosso gli elementi del tetto che non mi servivano
  • Ho applciato i condizionatori gentilmente forniti da Maurizio Chivella
  • Scartavetrare, prima mano di primer leggero, stuccare le imperfezioni
  • Seconda mano, tra i passaggi lavare con sgrassatore
Verniciatura e vetria
  • Prima mano di "Bianco XMPR" Dr. Toffano e seconda mano di "Verde XMPR" Dr. Toffano mascherando il fondo bianco
  • Sempre previa mascheratura, Tetto grigio FS fatto in casa e "Blu XMPR" Dr. Toffano per le porte
  • Applicazione Decal di Lineamodel per le bande Blu e vari complementi
  • Ho tagliato i finestrini al plotter per le due casse 5x7 mm per quelli grandi e 2,5x5 mm per quelli piccoli.
Finalmente concluse dopo mesi di lavoro. Mi sono preso delle libertà come i vomeri gialli e neri, la doppia numerazione della classe e la versione XMPR con i vetri curvi invece che dritti, ma sono tutti aspetti che mi piacevano e ho voluto inserire perchè girando in rete ho trovato foto di questo modello davvero particolari e ho voluto credere che da un certo momento in poi questi automotrici veniano "sistemate" in modo autonomo da ogni squadra di rialzo.